PALERMO-ASCOLI 1-0

PALERMO: Sicignano, Montalbano, Altobelli, Giampietro, Ferri, Suppa, Bombardini, Maggiolini, Elia (22' s.t. Scaringella) Cappioli, Palumbo (27' s.t. Belmonte 47' s.t. La Grotteria) In panchina: Aprile, Furiani, Brienza, Quadrini. All. Sella

ASCOLI: Bettoni, Erra (14' s.t. Monticciolo) Pisano, Ogliari, Di Meo, Livon, Fontana, Monopoli (23' s.t. Montesanto), Pompei, Canturo, Amore. In panchina: Cavaliere, Manni, Ionni, D'Arienzo, D'Isidoro. All. Simonelli

ARBITRO: Carlucci di Molfetta

RETE: 15' p.t. Maggiolini

NOTE: Spettatori 30.000 circa. Angoli 1-3, Recupero 2'/5'

LA PARTITA

Alla "Favorita" c'Ŕ il pubblico delle grandi occasioni. Sella stravolge la formazione consueta: Suppa gioca al posto di Di Donato, che non Ŕ nemmeno in panchina per problemi fisici. La Grotteria (anche lui alle prese con noie fisiche) Ŕ sostituito da Elia che affianca Palumbo. Maggiolini gioca sulla fascia sinistra, Bombardini su quella destra, Brienza va in panchina, Ferri Ŕ al centro della difesa, Chionna resta fuori. Sicignano, in dubbio per tutta la settimana, Ŕ regolarmente in campo. Ascoli a pezzi, privo di 6 giocatori. Comincia la partita alla "Favorita", ad Avellino comincia 3 minuti prima. Ovviamente i rosa hanno le "orecchie" anche alla gara del Partenio, decisiva per la promozione diretta. Dopo pochi minuti viene annullato un gol al messinese Godeas ad Avellino. Al 7' primo tiro verso la porta da parte del Palermo, la conclusione Ŕ di Suppa, deviata, para Bettoni. I rosa giocano tesi cercando di portare avanti la manovra ma senza grande pericolositÓ, l'Ascoli fa girare la palla.

Palla nell'angolo lontano: Maggiolini ha appena segnato l'1-0

Foto di Tullio Puglia

Al 13' Bombardini costruisce ma Maggiolini sbaglia il passaggio di ritorno. Due minuti dopo il Palermo va in vantaggio: Montalbano va al cross da destra, lungo sul secondo palo, due giocatori rosanero sono soli, Maggiolini conclude bene al volo di piatto sinistro battendo Bettoni sul palo lontano. L'Ascoli non forza il Palermo neanche. Al 18' ci prova Altobelli dalla distanza: bella conclusione che finisce di poco a lato. Non Ŕ una bella partita alla "Favorita", da Avellino arrivano notizie di una gran parata del portiere del Messina Marruocco e di una facile occasione fallita ancora da Godeas. Nel Palermo esce Palumbo infortunato ed entra Belmonte. Di occasioni da rete neanche l'ombra, l'Ascoli non tira nemmeno verso la porta; al 35' Maggiolini recupera un buon pallone sulla tre quarti dell'Ascoli, Belmonte tira dal limite ma finisce alto.

Cappioli impazzito di gioia esulta a fine partita

Foto di Tullio Puglia

Due minuti dopo Bombardini parte da destra e con un'azione "mostruosa" fa fuori 4 giocatori, il cross susseguente Ŕ per˛ lungo per tutti. Al 38' contropiede condotto da Cappioli ma Elia non controlla al limite delll'area. Al 41' Bombardini si accentra da destra verso il centro, tiro alto da una trentina di metri. Al 44' bella azione rosa: Belmonte, Maggiolini, Elia, colpo di testa dell'attaccante, para Bettoni. L'ultima azione del primo tempo Ŕ al 47': Bombardini effettua un lungo traversone Maggiolini "entra" di testa, conclusione debole. Nessun cambio nella ripresa, la partita di Messina comincia 7 minuti prima. Si "giocherÓ" molto di pi¨ ascoltando il "Partenio" che alla "Favorita".

IL presidente D'Antoni felice per la promozione

Foto di Tullio Puglia

Al 1' bel tiro al volo di Amore, palla a lato. Al 2' Cappioli fallisce un contropiede sbagliando un appoggio. Al 4' conclusione a lato di testa di Maggiolini su cross di Bombardini. La partita alla "Favorita" sembra non si giochi: l'Ascoli non affonda, i rosanero hanno le orecchie "tese" al "Partenio" di Avellino dove il Messina continua a pareggiare. Al 12' da Montalbano ad Elia, tiro fiacco della punta. In Irpinia la partita si infiamma: al Messina vengono annullati due gol di seguito, uno a Buonocore, l'altro a Obbedio. Pochi minuti dopo altra grande occasione fallita dal centravanti peloritano Torino. Torniamo a Palermo: al 22' Maggiolini tira alto una punizione di seconda mentre nel Messina si fa male Buonocore e viene sostituito. Si comincia a sperare che possa andar bene. Al 26' Pompei lanciato verso Sicignano controlla di mano. Ad Avellino l'attaccante irpino VidallÚ sbaglia una buona occasione.

Sella, Ammirata e Francoforte felici per la "B" dopo il fischio finale

Foto di Tullio Puglia

VicÚ Sicignano ha le mani sul volto: la tensione che c'Ŕ in Irpinia si sente anche alla "Favorita". Il Messina colpisce un palo con Torino, l'Avellino sbaglia un gol. Allo scadere della partita al "Partenio" avviene quello che nessuno a Palermo vuole: rigore per il Messina. Tira il centravanti Torino, Sansonetti para! Il secondo portiere dell'Avellino compie il miracolo che tutti hanno sperato a Palermo ma nessuno poteva sperare accadesse: e dire che Sansonetti, che Ŕ il 2░ portiere, non doveva giocare fino a pochi minuti prima dell'inizio della partita. Poco dopo l'Avellino addirittura segna, il Messina Ŕ sotto, il Palermo Ŕ in B. Sicignano deve compiere l'unica parata della sua partita uscendo su Pompei. E' l'ultima emozione di un pomeriggio incredibile: un finale di campionato inaspettato che ha regalato ai rosanero prima la sofferenza e poi la gioia liberatrice. I rosanero ce l'hanno fatta!

La splendida festa nello spogliatoio

Foto di Tullio Puglia